SANGUE DI DRAGO-CONI INCENSO A CASCATA BACKFLOW

    31,99 €
    IVA INCLUSA 24 / 48 ore

    La confezione contiene 6 scatole da 24 coni di incenso ciascuna.
    I coni forati a flusso inverso vanno usati con gli appositi brucia-incenso a cascata.

    Quantità
      MOMENTANEAMENTE NON DISPONIBILE
    •   Reso garantito
    •   Paga a rate
    •   Contrassegno disponibile
    •   Diritto di recesso
    •   Carte di credito o prepagate
    •   Assistenza sul prodotto
    Ultimi articoli in magazzino
    Pagamenti sicuri al 100%


    Dettagli

    CODICE: IFSD
    PESO 0.50 kg


    Altre opzioni disponibili

      Pagamento sicuro al 100%

    pay.png

      Spedizioni veloci

    Corriere espresso in 24/48 ore con BRT.

      Listino rivenditori

    Sei un rivenditore? Registrati e accedi al listino riservato.

      Pagamento rateizzato

    Paga online in 3 rate con Paypal Later.

    CONI FORATI DI INCENSO "SANGUE DI DRAGO" CON FLUSSO A CASCATA BACKFLOW

    I coni di incenso forati backflow producono un fumo a cascata che scende verso il basso; di conseguenza non funzionano con i normali bruciatori di incenso, ma occorre acquistare gli appositi brucia incenso a cascata che trovate in vendita online sul nostro sito.

    INCENSO SANGUE DI DRAGO

    Il Sangue di Drago è una resina di colore rosso che, grazie alle sue caratteristiche, è utilizzata fin dall'antichità per vari scopi e per diverse applicazioni. Questa resina rossa era infatti usata nei tempi antichi per molti scopi: per laccare il legno, come incenso e come tinta.

    I documenti più antichi rivelano che il primo Sangue di Drago abbondantemente raccolto e commerciato fu quello derivato dalla pianta Dracaena Cinnabari: un albero dell'isola di Socotra (nell'Oceano Indiano) dalle fronde così dense e folte da ricordare la forma di un ombrello.

    La resina di questo albero veniva esportata verso il bacino del Mediterraneo e il Vicino Oriente, lungo la cosiddetta via dell'incenso nella Penisola Arabica. Il Sangue di Drago utilizzato dai Romani era per lo più quello dell'albero Dracaena Cinnabari e Socotra fu il più importante centro del commercio di questo prodotto; per questo motivo Socotra fu chiamata anche l'isola dell'incenso.

    In Cina, il Sangue di Drago viene tutt'oggi utilizzato per la laccatura dei mobili in legno e come tintura rossa preziosa per decorare pannelli e cartelloni in occasione di speciali festività (soprattutto in occasione di matrimoni e per le festività del nuovo anno).

    Sin dal XVII secolo, dal Sangue di Drago viene inoltre ricavata una delle tipiche vernici usate dai maestri liutai italiani per rifinire i violini e altri strumenti ad arco. Ancora oggi il Sangue di Drago viene utilizzato per le laccature degli strumenti musicali, nel restauro dei mobili e delle cornici dei quadri, nelle fotoincisioni, negli oli essenziali per il benessere del corpo e negli incensi.

    Dal punto di vista rituale, in India viene ancora molto usato il Sangue di Drago come incenso cerimoniale.

    IFSD
    Prodotti simili ( 6 altri prodotti simili trovati )